25/06/2019

SENTENZA CANNABIS. L'IMPATTO SUI LAVORATORI

Le Interviste di Le Fonti Legal con Mario Fusani - 25 Giugno 2019

@RIPRODUZIONE RISERVATA - L'intervista all'avvocato Mario Fusani - GF Legal - Le Fonti Legal
 
10/06/2019

LOGO qn economia 80px OK

COLTIVATORI ED ESERCIZI COMMERCIALI "MOLTI POSTI DI LAVORO A RISCHIO CON LO STOP ALLA CANNABIS LIGHT"

LA SENTENZA della Cassa­zione sulla cannabis light ha decretato che vendere i derivati della cannabis rappre­senta un reato, aggiungendo «sal­vo che tali prodotti siano privi di efficacia drogante». Con l'avvoca­to Mario Fusani, cofondatore del­la law firm GF Legal, affrontia­mo un aspetto particolare (al di là delle valutazioni di merito sull'uso della cannabis), l'impat­to cioè sul fronte dell'occupazio­ne: coltivatori e titolari degli eser­cizi i più danneggiati.

Vai al pdf dell'articolo

Leggi tutto
Giugno 2019
 

DECRETO ENOTURISMO: NUOVE OPPORTUNITA’ DI LAVORO

 

Rubrica "Diritto&Lavoro"
logo enologo
Rivista ufficiale di Assoenologi

L’Italia dell’enoturismo, o turismo del vino, offre una infinita possibilità per la crescita del Paese. Oltre a valorizzare le produzioni vitivinicole del territorio, offrirà nuove opportunità di lavoro per il settore anche con contratti a tempo determinato (dopo le modifiche del c.d. “Decreto Dignità”)

L’ENOTURISMO E’ FINALMENTE LEGGE
L’attività enoturistica è considerata attività agricola connessa, ove svolta dall’imprenditore agricolo, singolo o associato”. A stabilirlo è il recente Decreto attuativo del MIPAAFT pubblicato nella GU del 15 aprile 2019 nel quale vengono specificate le Linee guida e indirizzi in merito ai requisiti e agli standard minimi di qualità per l’esercizio dell’attività enoturistica.

Leggi tutto
03/06/2019
 

AeF logo logo repubblica

CONCILIAZIONE SINDACALE L'OMBRA DEI CONTRATTI PIRATA

In Italia, stiamo assistendo ad una deriva preoccupante nel mondo del lavoro, che riguarda le cosiddette "transazioni in sede sindacale". E' la stessa deriva che ha portato in questi anni al fenomeno dei contratti pirata, sottoscritti da pseudo sindacati, che hanno alimentato la concorrenza sleale con contraccolpi negativi sia sul versante retributivo che sulla qualità dei prodotti".

A Mario Fusani,  giuslavorista e parner dello studio legale GF Legal stp, è nota questa "falla" all'interno della delicata macchina della conciliazione in sede sindacale. Pratica diffusa per dipanare i contenziosi tramite un accordo economico tra datore di lavoro e dipendente alla presenza di un conciliatore:"Il problema è che spesso il conciliatore viene scelto al di fuori di qualisiasi vincolo e senza consultare la controparte, cioè il lavoratore. Con il risultato che molte transazioni in sede sindacale sono illegittime".

Vai al pdf dell'articolo

Leggi tutto